Шина Люкс

Santa Maria del Fiore

Поделиться:
Краткое описание

Общая информация

La cattedrale di Santa Maria del Fiore fa un'impressione indelebile su tutti coloro che visitano Firenze. Il vasto edificio non colpisce i visitatori con la sua monumentalità. L'intreccio tra il primo revival e il gotico, come risultato, ha dato uno stile architettonico inimitabile di quattrocento. Riempie le pareti di marmo della cattedrale con beatitudine e ti fa pensare al più intimo. Circa la costruzione della nuova cattedrale al tramonto del 13 ° secolo, la Chiesa cattolica era preoccupata. A quei tempi, Firenze si stava rapidamente sviluppando, trasformandosi in una grande città. Il numero di parrocchiani del tempio locale di Santa Reparata è cresciuto così tanto che ha cessato di accogliere tutti i visitatori. Le autorità cittadine, kogesno, erano interessate al fatto che Firenze fosse in grado di competere con altre importanti città della Toscana: Pisa e Siena. Così la Cattedrale di Santa Reparata cedette il posto al suo ricevitore. La costruzione del Duomo iniziò nel XIII secolo e gli ultimi lavori di finitura della facciata terminarono alla fine del XIX secolo. Ben 6 secoli sono partiti per la costruzione della cattedrale di Santa Maria del Fiore, famosa per la sua cupola insuperabile e l'incantevole gioco di colori delle decorazioni esterne. Di conseguenza, i residenti hanno ricevuto un unico nelle loro dimensioni del tempio, la sua capacità - 30 mila parrocchiani. In realtà, rappresenta l'intera area coperta da una cupola di una cattedrale. L'architetto fu nominato Arnolfo di Cambio. Basandosi sulle idee del primo revival italiano e sugli elementi classici del gotico, concepì una struttura grandiosa nella sua scala. Il Duomo di Santa Maria del Fiore è stato visto dallo sviluppatore come un tempio a tre navate a forma di croce. Inoltre, la dimensione della nuova cattedrale ha superato in larga misura i parametri del predecessore. L'intera area, precedentemente occupata da Santa Reparata, si innalzava nella navata centrale di Santa Maria del Fiore. Simbolica prima pietra, la fondazione della cattedrale fu posta nel settembre del 1296 dall'inviato del papa Bonifacio VIII. Con gli sforzi di Arnolfo di Cambio, la maggior parte dei lavori per la costruzione delle mura del Duomo fu completata. Tuttavia, dopo la morte dell'architetto, la costruzione si fermò per 30 anni. Il prossimo curatore della costruzione del tempio fu il famoso pittore e architetto italiano Giotto di Bondone. La creatività di questo artista è stata successivamente ispirata da geni come l'arte di Raffaello, Michelangelo e Leonardo da Vinci. Giotto in quel periodo lavorò come capo architetto di Firenze. Come parte delle sue funzioni, ha lavorato a stretto contatto con il lavoro sul campanile del Duomo, chiamato Campanile Giotto, ha sviluppato un piano per il campanile e ha anche creato schizzi dettagliati per la decorazione esterna del primo livello dell'edificio. La morte dell'architetto nel 1337 per un tempo privato della costruzione della principale forza creativa. E l'epidemia della peste che è scoppiata in 11 anni ha fermato del tutto il lavoro. La costruzione fu ripresa solo nel 1349 sotto la guida dell'architetto Francesco Talenti. Dopo 10 anni, fu sostituito da Giovanni di Lappo Gini. Durante i lavori, questi curatori completarono la costruzione del campanile e infine formarono l'immagine architettonica delle mura della cattedrale. Agli inizi del XV secolo, Santa Maria del Fiore era pronta a creare una cupola. Poi c'è stato un problema: una vasta area della cupola ha richiesto ai costruttori calcoli precisi di ingegneria per la stabilità della cupola. Secondo alcune indiscrezioni, le autorità di Firenze hanno annunciato un concorso per trovare una soluzione al problema che è sorto. Da un lato, è stato necessario trovare un design ideale per la cupola e, dall'altro, risolvere il problema della sua costruzione a diverse decine di metri. Qualunque cosa fosse, e le risposte alle domande di interesse per i costruttori sono nate nella testa del maestro Brunnelski Il più intelligente marito italiano calcolò accuratamente i parametri di una torre ottagonale e una guglia allungata. Ha anche inventato e implementato una serie di meccanismi che consentono di aumentare l'altezza di tutte le sezioni della cupola. Per stabilizzare il design, Brunnlesski ha ordinato di installare 24 irrigidimenti verticali e 6 anelli orizzontali. Questo scheletro conserva ancora nella sua interezza la cupola del Duomo, il cui peso complessivo è di circa 37 mila tonnellate. I lavori sulla cupola furono condotti dal 1410 al 1461. Come ultimo tocco architettonico, Brunneleski immaginò una torre di lanterna, che incoronasse la cupola della Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Aiuta a distribuire uniformemente il peso della cupola al "tamburo" dell'edificio, e allo stesso tempo ha un carico estetico e funzionale. L'edificio completato fu consacrato dallo stesso Papa Eugenio IV, che le diede un peso in più nei circoli della Chiesa cattolica. Nel XVI secolo sorse uno scandalo intorno alla cattedrale. Una parte consistente del lavoro legato alla decorazione esterna del Duomo, è stata messa in palio per la competizione. Tuttavia, vari nobili e funzionari hanno cercato di scaldare le mani sui concorrenti. Di conseguenza, le attività di costruzione furono rinviate fino alla metà del 19 ° secolo. Alla fine, il progetto della cattedrale dal 1876 al 1887 fu occupato dall'architetto italiano Emilio de Fabrice. Inventati da lui i disegni ancora adornano le facciate di Santa Maria del Fiore. Una scoperta speciale di de Fabrice - marmo di rivestimento policromo. Questo materiale fa "giocare" la cattedrale con i fiori: bianchi, che fluiscono dolcemente nei toni del grigio, del verde e del rosa. Questa palette è progettata per simulare una bandiera italiana tricolore. Gli archi ad arco della facciata sono decorati con affreschi dedicati alla vita della Madonna. Sopra l'entrata centrale della cattedrale c'è il piccolo Gesù, seduto sul trono con la Madre di Dio. Questo bassorilievo è circondato da statue di dodici predicatori. Un po 'sopra il portale con statue, la facciata è decorata con un'enorme finestra traforata. Lo spazio intorno alla finestra contiene un medaglione modellato raffigurante i famosi abitanti di Firenze. Di grande interesse sono le tre porte di bronzo che proteggono l'ingresso della cattedrale. Un'impressione incredibile su tutto produce una ricchezza di decorazione esterna della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, così come le sue dimensioni. Una volta dentro, il visitatore sarà confuso. La legatura di pizzo dell'esterno decora l'interno laconico della chiesa cattolica. Durante il regno di Lorenzo de 'Medici, il sacerdote domenicano Girolamo Savonarola predicava in Duomo. Era famoso per il rigore delle sue opinioni e non mancò di far sì che il Duomo diventasse un modello di moralità e virtù. Le volte della cattedrale sono decorate con affreschi del XV secolo, raffiguranti i fiorentini, che hanno dato un grande contributo alla vita della città, del paese e della chiesa. Tra questi vi sono composizioni dedicate a Dante Alighieri, Giovanni Acuto, Nicolò da Tolentino. Inoltre, sono conservati i busti dei lavori di Arnolfo di Cambio, Giotto di Bondone, Brunnelski, Emilio de Fabrice. La reliquia più importante di Santa Maria del Fiore è un'urna con le reliquie di San Zinovy ​​di Firenze, rinvenuta nelle rovine del tempio di Santa Reparata nel XIV secolo. Una decorazione insolita della cattedrale è l'orologio creato da Paolo Ucchelo nel 1443. Il clou del cronometro è che le sue frecce ruotano nella direzione opposta. È semplicemente impossibile aggirare le meravigliose vetrate del Duomo. 44 dipinti di vetro adornano gli archi di navate e transetti. Ognuno di loro è dedicato alle opere dei santi e dei martiri dell'Antico e del Nuovo Testamento. Le vetrate colorate arrotondate, poste nel tamburo della cupola, illustrano scene della vita di Cristo e della Madre di Dio. Godendo dell'energia proveniente dagli affreschi, dalle vetrate colorate e dalle sculture all'interno delle mura della cattedrale, è sufficiente alzare gli occhi verso l'alto per provare una nuova ondata di ammirazione. La vasta cupola del Duomo fu magistralmente dipinta nella seconda metà del XVI secolo dagli artisti Giorgio Vasari e Federico Tsukkari. Krtina ha una struttura a più livelli ed è dedicata al Giudizio Universale. L'anello più basso è riservato ai peccati mortali e agli abitanti dell'Inferno, guidati dall'Anticristo. Gli anelli successivi, che salgono alla lanterna, raffigurano i santi, gli anziani dell'apocalisse, gli angeli del cielo, la Madre di Dio e le buone azioni. L'immagine di Satana è l'antagonista della figura di luce di Cristo. Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore La maggior parte degli oggetti che decoravano l'interno della cattedrale furono trasferiti gradualmente al Museo del Duomo (Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore), situato in Piazza del Duomo. La stanza, che fungeva da architetto del laboratorio di Brunnelski, nel 1891 fu aperta come museo nella cattedrale. I visitatori del museo potranno ammirare i disegni di design della cupola, così come i modelli creati dallo stesso Brunnaleski. Magnifici cori, che hanno servito come cantori della cattedrale nel 15 ° secolo, hanno trovato anche il loro rifugio nel museo. Una menzione speciale merita una vasta collezione di sculture esposte nel Museo del Duomo. Include: Un'ottima selezione di sculture fiorentine, risalente al XVI secolo. La statua della "Penitente Maria Maddalena" (XV secolo) in precedenza, adornava il Battistero della Cattedrale. L'opera "Prophet Habakkuk" (XV secolo) di Donatello fu trasferita al museo dal campanile; La statua dedicata al Papa di Roma Bonifacio VIII di Arnolfo di Cambio è stata presa dalla facciata della cattedrale. così come l'opera incompiuta del grande Michelangelo - "Pietà". Il complesso della cattedrale di Santa Maria del Fiore comprende anche un battistero, in altre parole un luogo per il battesimo. È realizzato sotto forma di un edificio separato, vicino al Duomo in Piazza della Cattedrale. Il Battistero porta il nome di Giovanni Battista ed è la struttura più antica della piazza. La data della sua costruzione è andata persa nel V secolo d.C. L'edificio tozzo a sei lati è realizzato in stile romanico, e il suo aspetto moderno lo ha ricevuto nel 12 ° secolo. All'interno del battistero è possibile ammirare la cupola dorata dipinta con i volti di Cristo, i santi e scene della Bibbia. Di particolare interesse sono i bassorilievi che adornano le porte del Battistero nei secoli XIII e XV. Rappresentano Giovanni Battista e le Principali Virtù. La porta più recente, quella orientale, furono decorate da Lorenzo Ghiberti nella metà del XV secolo in un modo speciale. La foglia dorata della porta era divisa in 10 segni uguali. In ciascuno di essi, lo scultore riproduce attentamente le storie bibliche. Il secondo nome di questo capolavoro è Gates of Paradise. Se guardate il Duomo da una prospettiva a volo d'uccello, allora sarà chiaro che la sua forma è una croce latina, la cui verticale è di 153 metri, e il transetto (larghezza della traversa) è di 90 metri. L'altezza degli archi interni raggiunge i 23 metri. E il punto più alto della cattedrale è una palla di bronzo, sulla punta della cupola - 90 metri. Capacità: 30 mila persone. Su un totale di una dozzina di architetti hanno lavorato alla costruzione dell'edificio, e la durata dei lavori ha raggiunto i 6 secoli. Separatamente, vale la pena di leggere i parametri della meravigliosa cupola del Duomo: il suo diametro è 42 (!) metri; peso: 37 mila tonnellate; il numero di mattoni è di circa 4 milioni di pezzi. Dati tutti questi dati, puoi tranquillamente dire che il Duomo di Santa Maria del Fiore - uno dei templi più grandi e imponenti d'Europa!

Другие святые места

Отзывы

Всего 4 отзыва
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться

Другие храмы рядом