Шина Люкс

San Petronio, Bologna

Поделиться:
Краткое описание

Общая информация

Quando guardi per la prima volta San Petronio, sembra che i costruttori costruissero con cura e diligenza il piano terra, abbandonando a metà la loro creazione, finendo in qualche modo - il contrasto era così brillante e nitido. La chiesa porta il nome di San Petronio (San Petronio), il santo patrono di Bologna. In generale, la storia stessa della vista è molto confusa e strana. La struttura era originariamente concepita non come una cattedrale, ma come una struttura sociale-comunale, un simbolo della comunità dei cittadini. Per costruire il tempio furono demolite diverse case nella piazza, panchine per lo shopping e 8 piccole chiese. La stessa posizione della futura chiesa era molto redditizia: sulla piazza c'erano tutti gli edifici più o meno significativi della città; qui c'erano i suoi affari, il centro politico e sociale. La costruzione della Basilica di San Petronio risale al 1390. Dopo che nel 1388 le autorità cittadine (il Consiglio dei Seicento) emanarono un decreto sulla costruzione di un'enorme struttura comunale in Piazza Maggiore, Antonio di Vincenzo fu nominato capo architetto della costruzione. Il compito davanti all'architetto non è stato facile: la cattedrale dovrebbe essere progettata in stile gotico, e per scala e bellezza dovrebbe superare la roccaforte principale del cristianesimo in Italia - la Cattedrale di San Pietro. Tuttavia, il Papa fu oltraggiato da tale arbitrarietà e ordinò di cambiare la dimensione della cattedrale nel progetto.   L'edificio è stato progettato come un monastero. Ma la costruzione iniziò con la facciata, e non con l'abside, come sempre. E l'edificio non è disegnato ad est, come richiedono i canoni. Secondo il piano, il progetto era una basilica a tre navate a forma di croce latina, lo spazio all'interno era diviso in cappelle laterali. L'architetto di Vincenzo non visse per vedere la fine della costruzione, quindi la sua opera fu proseguita da altri maestri, basandosi sul progetto in miniatura della cattedrale, realizzato secondo i disegni di Antonio di Vincenzo stesso. I portali laterali furono eseguiti all'inizio del XV secolo secondo il progetto di Jacopo Querce. È vero, riuscì a fare il lavoro solo sul portale centrale, e ad impegnarsi nel successivo affidato all'architetto Ercole Saccadenare. Nel XVI secolo iniziarono i lavori sul rivestimento delle pareti con il marmo. Molti famosi architetti hanno presentato i loro disegni per la decorazione dell'edificio (i loro disegni sono ancora oggi nel museo al tempio), ma solo Domenico Varignane è stato fortunato: il suo progetto è stato il più convincente per il Concilio del Seicento. Il livello inferiore dell'edificio è rivestito con marmo rosso di Verona e pietra bianca istriana. La costruzione è durata quasi tre secoli. Per il suo finanziamento, introdusse persino una tassa speciale, che fu riscossa da tutti i residenti della città senza eccezioni, persino il clero pagò questa tassa al tesoro della città. All'inizio del 16 ° secolo (1515) la parte principale dell'edificio era pronta, i costruttori iniziarono a erigere la cupola. Ma a causa del cambiamento delle dimensioni della basilica, i disegni dovevano essere modificati, ogni tanto si verificavano degli errori che ritardavano la questione. Di conseguenza, la cupola non fu mai eretta, l'edificio è coronato da volte gotiche. Tuttavia, la basilica incompiuta non divenne un ostacolo all'incoronazione nelle sue mura dell'imperatore Carlo V (1530). Ma la facciata dell'edificio è rimasta incompiuta. Molti architetti lo hanno intrapreso, anche nel 20 ° secolo sono stati fatti tentativi per riverniciare la facciata con il marmo. Ma la questione non andò oltre le conversazioni e le prove infruttuose. Molte curiosità e stranezze sono associate alla cattedrale stessa. Prendiamo, per esempio, il fatto che i resti di San Petronio, il cui nome è stato chiamato nel tempio nel 14 ° secolo, furono trasferiti qui solo nel 2000. E la statua del santo non è nel tempio o sul suo territorio, ma accanto alle torri "cadenti" - Garisenda e Asinelli. Sì, e con le date arrivò il completo imbarazzo. Non solo che l'edificio non era una chiesa nel suo vero senso, quindi il riconoscimento di esso come un tempio avvenne solo nel 20 ° secolo, o più precisamente - nel 1929, quando l'edificio entrò ufficialmente nella Chiesa. E l'edificio fu consacrato anche più tardi - nel 1954. La Basilica di San Petronio è considerata la quinta chiesa più grande del mondo: la sua lunghezza è di quasi 132 metri (invece del previsto 208), e allo stesso tempo nella chiesa possono essere circa 30 mila persone! L'altezza dell'arco interno del tempio è di 46 metri, l'altezza dell'edificio è di 60 metri. Il portale centrale è decorato con 15 scene del Vecchio Testamento e storie del Nuovo Testamento, i cui protagonisti sono la Madonna col Bambino e San Petronio stesso. Lo schema di colori rosso e bianco della decorazione della cattedrale riecheggia con il simbolismo di Bologna - questi colori sono presenti sulla bandiera della città. La basilica di San Petronio a Bologna alla base è realizzata a forma di croce latina. Gli archi gotici a punta sono sostenuti da 10 pilastri con alte maiuscole, e su ogni lato lo spazio è diviso in 22 cappelle (cappelle). Di queste, 8 cappelle hanno un nome per il nome della chiesa, che doveva essere demolito durante la costruzione della basilica. La decorazione delle cappelle risale al XV e XVI secolo, ma in molte cappelle alcune delle opere non sono ancora state completate. Sopra l'11 ° cappella si trova il campanile (4 campane). Nella parte centrale della navata è un baldacchino di lusso. Grande interesse per i turisti è rappresentato da magnifici dipinti alle pareti e vetrate. Nella cattedrale c'è un organo che è considerato l'organo più antico di tutta Italia! Lui e un altro corpo, così come cori di legno (opere del maestro Agostino di Marci) sono i beni più preziosi del tempio. Il pavimento nel passaggio laterale sinistro ha il suo valore - "meridiano" (orologio solare a forma di meridiano solare), con una lunghezza di 66,8 metri. Quando il raggio di sole da un foro sul tetto cade sul meridiano, l'orologio mostra la data esatta - il numero e il mese. Tra i monumenti della cattedrale - un affresco unico, risalente al 15 ° secolo: una scena di Dante, in cui il profeta Maometto è immerso nell'inferno. A causa di questo affresco, la cattedrale ha quasi subito un triste destino: nel 2002, i fanatici religiosi hanno tentato di penetrare nel tempio e farlo esplodere, ma attraverso gli sforzi dei servizi speciali è stato impedito l'atto terroristico.

Другие святые места

Отзывы

Всего 4 отзыва
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться
Ангелина Данилова
Сегодня в 14:10
Идейные соображения высшего порядка, а также начало повседневной работы по формированию позиции позволяет выполнять важные задания по разработке модели развития.
Ответить Поделиться

Другие храмы рядом